COSTRUZIONI BIOARCHITETTURA: LE COSTRUZIONI DEL FUTURO

Bellezza ed ecologia, abbinamento possibile con le costruzioni in bioarchitettura

Oggi più che mai è necessario pensare al futuro del nostro pianeta, anche quando si progettano e si creano nuovi palazzi e appartamenti.
La BRB Costruzioni, azienda edile di nuova concezione che opera a Milano e in tutta la Lombardia seguendo i principi della bioarchitettura, progetta e realizza soluzioni abitative e lavorative a misura d’uomo ma rispettose dell’ambiente.

Il personale esperto della ditta unisce i principi dell’edilizia contemporanea a quelli tipici del passato.

Costruzioni bioarchitettura: natura e risparmio vanno a braccetto

Le costruzioni in bioarchitettura della ditta BRB prevedono una ponderata scelta di materiali di tipo naturale, per ridurre al minimo l’utilizzo del cemento armato, sfruttando le caratteristiche fisiche ed estetiche di elementi come il legno, il sughero, la pietra e il vetro.
La scelta cade preferibilmente su tipologie di legni e pietre già presenti nella zona in cui andranno installati, per rispettare al massimo l’ecosistema.
Questo tipo di costruzioni abbina l’utilizzo dei suddetti materiali naturali alle tecnologie più avanzate per garantire il risparmio energetico, una bassa emissione di elementi inquinanti e in definitiva un ambiente sano in cui vivere.

Sfruttando ad esempio i poteri isolanti di legno e vetro, è possibile infatti diminuire i consumi di energia elettrica (con minori emissioni e risparmiando così anche sulla bolletta) necessari per il riscaldamento o il condizionamento degli ambienti.

Costruzioni in bioarchitettura: belle da vedere e sicure da vivere

La propensione delle costruzioni in bioarchitettura all’utilizzo di materiali “grezzi” non implica il dover rinunciare a un impatto estetico gradevole.

L’azienda BRB segue tutte le fasi di progettazione e costruzione della struttura, ivi compresa la scelta degli arredi, per ottenere un risultato finale coerente con la filosofia della ditta e i desideri del committente.
La bioarchitettura implica la costruzione di ambienti “vivi”, con pareti in grado di evitare la formazione di muffe, di garantire un ottimo isolamento acustico, avere un alto grado di resistenza a venti e scosse sismiche (oscillano ma non crollano perché realizzate in materiali flessibili) e un’azione ignifuga.